8 consigli per scegliere la palette di colori per le nozze

colori per le nozzeTiffany, rosa, azzurro: troppo banali? A giudicare dai trend per i colori per le nozze, negli ultimi anni il settore dell’organizzazione dei matrimoni non sembra volersi accontentare delle solite tonalità.

Scegliere la palette più adatta alla propria cerimonia richiede qualche riflessione. È necessario valutare tutti i dettagli della location per il rito e per la cerimonia, la stagione, l’abito da sposa e il completo per lo sposo e molto altro ancora.

Ecco 8 consigli utili per decidere su colori per le nozze optare…

1. Lasciarsi ispirare dalla location

colori per le nozzeInnazitutto, partite dalla location. Se avete già in mente una palette di colori ancor prima di iniziare la ricerca del luogo perfetto per il rito e la cerimonia, scegliete di conseguenza. Diversamente, come accade nella maggior parte dei casi, i giusti colori per le nozze potrebbero essere quelli suggeriti direttamente dal posto scelto dove dirvi di sì e festeggiare. Ad esempio, se vi sposate in una chiesa riccamente decorata, vi consigliamo di puntare su una combinazione di tonalità semplice, richiamando i colori già presenti all’interno. Lo stesso discorso vale per le sale comunali e le ville storiche. Nel caso vogliate organizzare il matrimonio in una location più moderna e minimalista, lasciate libero spazio alla fantasia. Molto importante è anche il contesto naturale in cui si trova il luogo scelto: i colori per le nozze potrebbero richiamare quelli della vegetazione esterna.

 

2. Fare una lista di priorità

Normalmente la scelta dell’abito da sposa e della location per il ricevimento sono le scelte più impegnative per ogni coppia di sposi. Tuttavia ci sono persone che ancora prima di affrontare queste importanti decisioni hanno già dettagli meno rilevanti ben chiari in mente. Se, ad esempio, sognate da tempo di sposarvi in un tripudio di peonie, partite da lì per decidere la palette di colori. Potreste puntare su una gamma di sfumature, dal bianco al rosa, fino ad arrivare a un bordeaux più intenso.

 

3. Scegliere i colori per le nozze in base alla stagione

Proprio come il vostro guardaroba, anche il tema per il matrimonio segue una stagionalità. Ad esempio, il rosa tenue è perfetto per la primavera, mentre il corallo per l’estate. Per l’autunno potreste puntare sul fucsia o sul borgogna, mentre in inverno la palette potrebbe includere un cipria in abbinamento all’argento.

 

4. Scegliere un mood

colori per nozzeLa palette di colori per le nozze può scaturire anche da un’ispirazione precisa per il tema. Se volete che il vostro matrimonio abbia un mood più teatrale e intenso, puntate su colori forti, come la combinazione rubino e nero oppure verde smeraldo e oro. Riflettete attentamente sull’atmosfera e sullo stile che vorreste dare alla cerimonia e il resto verrà naturale.

 

5. Partite da ciò che già amate

Guardate la vostra casa: che colori avete usato? Oppure aprite il vostro armadio e osservatelo attentamente. I colori per le nozze dovrebbero essere quelli che già vi rappresentano nella vita di ogni giorno e che pensate non vi possano mai stancare.

 

6. Fare un po’ di ricerche

Siete a corto d’idee? Allora partite dalle riviste matrimoniali o dalle foto pubblicate su Pinterest, spesso suddivise per palette di colori. Potrebbero fornirvi il suggerimento perfetto.

 

7. Consultare la scala di colori

tableau de mariageSe ancora navigate in alto mare, tenete presente la scala di colori classica. Di solito i colori che si abbinano bene sono opposti uno all’altro, come ad esempio l’arancio e l’azzurro cielo. Vi sembra troppo audace come abbinamento? Allora scegliere per “vicinanza”, ovvero identificando tonalità vicine, come il fucsia e il cipria oppure il giallo canarino e il color melone. Un abbinamento classico è anche dato da toni brillanti e pieni, come il viola, accostati a tinte neutre, come il cipria.

 

8. Non lasciarsi ossessionare

Ultima regola, e non meno importante: non lasciatevi ossessionare dalla palette per le nozze e non obbligate tutti a seguirla. Le cerimonie più belle sono quelle spontanee, perché programmare tutto nei minimi dettagli rischia di rovinare l’atmosfera generale. Quindi, è meglio optare per una gamma più vasta di sfumature invece che su un solo colore oppure due.