Sempre più coppie scelgono di sposarsi con rito civile anziché religioso. Sono tanti i motivi che spingono verso questo tipo di scelta, tutti personali e soggettivi.

Qualsiasi sia la ragione, va comunque detto che il matrimonio civile è un atto di grandissima importanza, che non rappresenta nè una seconda scelta, nè un'attenuazione degli impegni e degli oneri.

Si tratta di un atto dal valore legale, che coinvolge gli individui dal profondo e pone le proprie basi su etica, morale, rapporti sociali e rapporti economici. L'impegno morale e civile che gli sposi assumono tra loro è dunque lo stesso del rito religioso. Per questo motivo vogliamo darvi qualche idea originale per rendere unica la vostra cerimonia con rito civile...

Qualche informazione buracratica

Innanzitutto ricordatevi di recarvi con almeno un paio di mesi di anticipo presso il vostro Comune di residenza per firmare il documento di autocertificazione con tutti i vostri dati personali e richiedere quindi un secondo appuntamento per effettuare quella che viene chiamata “promessa di matrimonio”. Le pubblicazioni rimarranno affisse per 8 giorni consecutivi sia presso il vostro Comune di residenza, sia eventualmente presso tutti i comuni presso i quali avete abitato nell'ultimo anno. Le pubblicazioni conterranno le vostre generalità e il luogo in cui verrà celebrato il matrimonio. Terminato il periodo dell'affissione, dopo 4 giorni riceverete il nulla osta per sposarvi, ma la celebrazione dovrà comunque avvenire entro un termine massimo di 180 giorni.

Il luogo

rito civileChi opta per questa soluzione ha spesso paura che la sala comunale prevista dalla Legge non sia esattamente quella dei sogni, soprattutto se parliamo di comuni più piccoli. La regolamentazione italiana prevede infatti che il rito civile sia celebrato in un edificio o in una sala del comune, salvo particolari eccezioni.

Un giorno così importante merita però che gli sposi possano personalizzare la loro cerimonia e non limitarsi alla semplice lettura degli articoli legali. Per questo motivo negli ultimi anni ci sono sempre più location che vi permettono anche di svolgere la cerimonia al loro interno, come palazzi storici, ville, giardini e teatri.

Il rito ufficiato da un amico o da un familiare

Secondo un decreto del 2000, chi sceglie di sposarsi con rito civile può chiedere che a celebrare le nozze non sia il sindaco, ma qualcuno di famiglia o un amico, per rendere l'ambiente più intimo, meno freddo e distaccato. Vi consigliamo però di fare la richiesta con largo anticipo rispetto alla data fissata per le nozze, dati i lunghissimi tempi burocratici necessari per ottenere la delega.

Durata

La celebrazione può essere divisa in tre momenti: la lettura di tre articoli del Codice Civile, l’esplicita e pubblica dichiarazione di volontà di coniugarsi e poi la lettura dell’atto di matrimonio e la sua sottoscrizione da parte degli sposi, dei testimoni e dell’Ufficiale di Stato Civile.

Un matrimonio celebrato in chiesa può arrivare a durare anche un’ora e mezza, il rito civile, invece, è molto breve e solitamente non si superano i 20 minuti. Con qualche piccola personalizzazione, tuttavia, potreste rendere la cerimonia più emozionante...

L'abito da sposaQ

Qualcuno dice che il classico vestito bianco sia adatto solo alla cerimonia in chiesa, ma non è così. Di certo, comunque, è possibile indossare praticamente ciò che si desidera: corto, lungo, candido, colorato. Sposandosi in comune potrete sbizzarrirvi!

Addobbi

Non trascurate il lato estetico, ma addobbate la sala per personalizzarla e rendere più speciale il momento in cui pronuncerete le vostre promesse. Un altro particolare importante in questa occasione sono le sedie: se è possibile, sceglietele in base al tema di nozze e decoratele con nastri e piccoli fiori.

Musica

Anche se la cerimonia sarà più breve, non rinunciate all’accompagnamento musicale. Una colonna sonora ben studiata può fare davvero tanto per riempire e riscaldare l'atmosfera. Potreste affidarvi ad esempio ad un quartetto d'archi o ad una meravigliosa arpa, per rendere tutto più suggestivo.

Promessa

Anche se sono poco diffuse nel nostro Paese, le promesse di matrimonio sono scritte dagli sposi e lette il giorno delle nozze. Si tratta di dichiarazioni d’amore e possono rappresentare il momento più intimo della cerimonia. In genere, vengono lette prima delle firme.

Rito simbolico

Durante la cerimonia civile potreste, inoltre, suggellare le vostre promesse con un rito personalizzato. Ce ne sono diversi e tutti molto romantici e suggestivi, come il "rito delle candele" ad esempio, in cui entrambi gli sposi avranno una candela accesa con la quale ne accederanno una più grande che simboleggia la nuova vita che stanno per intraprendere insieme.

La “legatura delle mani” è invece un rituale di origine celtica in cui agli sposi vengono unite le mani con un nastro per simboleggiare l’impegno per una serena vita insieme.

La “cerimonia della sabbia” prevede invece che la coppia utilizzi due contenitori con sabbia di colori diversi e ne versei il contenuto in un contenitore più grande.

Gadget

Stupite i vostri invitati con dei piccoli regali da consegnare all'inizio della cerimonia, come cappelli, occhiali, scialli, ventagli, parasoli e fazzoletti di carta.

Coriandoli

Invece del classico lancio di riso o di petali, usate coriandoli colorati, bolle di sapone e tanti palloncini colorati con scritto il vostro nome e la data di nozze, da lasciare liberi di volare in alto, verso il cielo. Un dettaglio magari semplice, ma molto romantico...