Sposarsi in autunno

18630_1346143894_503c8696c284d

Sposi d’autunno? In questo periodo l’aria si fa più frizzantina, le giornate si accorciano e i colori si scaldano. Ecco allora alcuni consigli per celebrare al meglio il vostro matrimonio autunnale!

Per quanto riguarda la scelta dell’abito da sposa, via libera a tessuti più impegnativi come pizzi e merletti e anche a linee pompose. Sì anche a tessuti pesanti e più caldi come il raso e ad abiti con gonne multistrato. Potreste inoltre permettervi di sfoggiare l’abito nelle diverse tonalità di colore, dall’avorio,  al giallo oro e scegliere scarpe dal colore deciso, in contrasto con il colore tenue dell’abito. Vanno bene anche abiti lineari e leggeri e con fantasie floreali dell’ultima  moda. Le scollature saranno naturalmente meno profonde e vistose . 

Per  gli accessori è di rigore abbinare all’abito una stola o un soprabito. Scegliete un giacchino stile impero ,vezzose mantelline, coprispalle in raso o pellicciotti ecologici. Perché no, invece del tradizionale velo, potreste sfoggiare un cappello abbinato ai guanti, meno usati d’estate. Per le scarpe sarà meglio optare per le décolleté, visto la stagione incerta; si consiglia anche il modello spuntato ovvero la open toe. Ma non esagerate con l’estrosità perché il galateo non lo consente. D’obbligo un collant effetto nude.

Non dimentichiamoci però dello sposo che per il suo giorno potrebbe optare per un completo classico o tre pezzi in fresco di lana, nei colori nero e grigio fumo, magari gessato o con righine sottili. Si sta affermando la tendenza di scegliere un particolare colore come filo conduttore del proprio matrimonio. Quindi, perché non abbinare il colore della cravatta a un accessorio della sposa?

Se siete indecisi sulla scelta della location, potreste optare per un castello, un agriturismo o un vecchio casale di campagna che abbia magari un grazioso camino per scaldare l’atmosfera. Via libera all´arredo rustico e familiare delle sale o a salotti con arazzi per gli spazi interni. Se non volete rinunciare ad uno spazio esterno per l’aperitivo si consiglia di prevedere raffinati tendoni o gazebi. Per il ricevimento potreste osare con un menu sostanzioso e rustico che preveda carni rosse, cinghiale, maialino, tartufo, patate, il tutto innaffiato da abbondante vino rosso. E per finire potreste offrire liquori per terminare il banchetto. Per il gran finale optate per il buffet di dolci anche nella versione in miniporzione e mignon. Cioccolato e creme per la torta nuziale sono l’ideale.

Naturalmente dopo un menu così ricco si consiglia di aprire le danze , un irrinunciabile momento di svago per voi e per i vostri invitati!

Lascia un commento