Nelle scorse settimane vi abbiamo già parlato di vestiti famosi, soffermandoci in particolar modo su quelli più amati anche ai nostri giorni. Nella storia del costume, però, ci sono anche altre creazioni altrettanto celebri, ma decisamente meno convenzionali. Abiti da sposa strani, ormai entrati nell’immaginario di tutti.

C’è chi, come Brigitte Bardot, ha rinunciato al vestito bianco per qualcosa di molto più originale. Tra le sposine degli ultimi anni, invece, ha fatto molto chiacchierare Angelina Jolie, che ha scelto un velo molto speciale e “artistico”.

Scopri la nostra personale classifica degli abiti da sposa strani…

 

Brigitte Bardot

Tra gli abiti da sposa strani, quello della Bardot merita di essere citato per primo. L’attrice francese, vera icona del cinema Anni Sessanta, si è sposata per ben quattro volte nella sua vita. Un abito in particolare, però ha attirato la nostra attenzione. Per le nozze del 1959, con Jacques Charrier, la star d’Oltralpe ha scelto un abito in stile provenzale che incarnava il suo stile sbarazzino. Non fu tanto la forma a colpire, ma la scelta della fantasia. Scegliendo una stoffa bianca e rosa a quadretto Vichy, Brigitte lanciò una vera e propria moda. Il vestito, con gonna a corolla, scollo rotondo scivolato sulle spalle e maniche a tre quarti, fu subito copiato dalle sue coetanee.

Elizabeth Taylor

La bellissima attrice dagli occhi viola si sposò per ben otto volte. Tra i diversi abiti indossati, tutti decisamente sopra le righe, a spiccare per originalità è soprattutto quello indossato nel 1964 per il matrimonio con Richard Burton, suo quinto e più duraturo marito. Liz indossò un vestito giallo canarino di chiffon, corto alle ginocchia, con scollo ad anello e lunghe maniche a sbuffo. Molto elaborata anche l’acconciatura, con moltissimi fiori bianchi e una lunga treccia, fermata da una spilla di diamanti e smeraldi. Se anche voi desiderate un abito colorato, guardate la selezione di abiti da cerimonia di Sposae e lasciatevi ispirare.

Audrey Hepburn

La Hepburn verrà per sempre ricordata con l’abito nero e la tiara di “Colazione da Tiffany”, ma anche le sue scelte nella vita privata si sono fatte notare. Icona dello stile chic Anni Sessanta, Audrey scelte un abito da sposa assolutamente minimale per il suo secondo matrimonio. Per il suo matrimonio con lo psichiatra Andrea Dotti, celebrato in Svizzera nel 1969, l’attrice scelse un abitino corto lineare color cipria, indossato con guanti, cappello e ballerine. Uno stile da ballerina che solo un’icona come la Hepburn ha potuto valorizzare. Se anche voi volete un abito da sposa corto, guardate nella selezione on line di Sposae.

Yoko Ono

Tra gli abiti da sposa strani, è impossibile non citare quello di Yoko Ono. Nel marzo del 1969, a Gibilterra, Yoko Ono e John Lennon si unirono in matrimonio al Consolato Britannico. Anticonvenzionale come sempre, l’artista giapponese scelse di indossare una minigonna con maglietta, abbinati con cappello a tesa larga, calzini al ginocchio e scarpe sportive. Tutto bianco, ovviamente, come il completo dello sposo.

Angelina Jolie

Nel 2015, dopo anni di grande attesa, Angelina Jolie ha finalmente detto di sì a Brad Pitt, coronando una storia d’amore che già aveva regalato sei figli alla coppia. Per celebrare la sua grande famiglia, l’attrice ha scelto un vestito bianco di satin, realizzato su misura, con lungo velo. Semplice? Non proprio, perché la star ha deciso di far decorare il vestito e il velo con i disegni dei suoi figli, delicatamente ricamati dalle sarte. Un abito da sposa eccentrico, ma simbolo di amore familiare...